« Prev
16/17 Next »
Aldo [Adolfo negli atti di leva] Sotto Corona (Trieste 1884 - Nervi 1919), figlio di Giovanni e Emilia Cainero. Nei registri di leva c’è forse qualche imprecisione riguardo al cognome della madre, che nell’atto del fratello Umberto corrisponde a «Castro»; dagli stessi atti si rilevano la professione di farmacista e i seguenti tratti somatici: statura 180 cm; torace 82 cm; capelli castani lisci; occhi castani; dentatura sana; colorito naturale (Friuli in prin, Leva 1884, e. 357, Tol. p. 110; Leva 1885, e. 379, Tol. r. 24; Leva 1886, e. 400, Tol. r. 12; Leva 1889, e. 002, Tol. r. 24).
«Sottocorona, Aldo. Farmacista triestino (1884-1919), volontario irredento, arruolatosi nel Corpo di Sanità prestò servizio in zona di guerra, dove contrasse grave malattia che lo portò alla morte dell’Ospedale di Nervi. Croce al merito di guerra», AnVGD Gorizia, Dizionario biografico dei giuliani, fiumani e dalmati, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli 2009, p. 183.
Aldo Sotto Corona
Pagnacco Federico (a cura di), Volontari delle Giulie e di Dalmazia, Tipografia della Società Editrice Mutilati e Combattenti, Trieste, 1930, p. 351
Umberto Sotto Corona, (Trieste 1879 - Trieste 1919), figlio di Giovanni e Emilia Castro (Friuli in prin, Leva 1879, e. 271, Tol. p. 165).
«Sottocorona, Umberto. Impiegato triestino (1879-1919). Volontario irredento tra gli Alpini, combatté valorosamente sul Pal Piccolo meritandosi un solenne encomio. Morì all’Ospedale di Trieste in seguito a malattia contratta al fronte. Croce al merito di guerra», AnVGD Gorizia, Dizionario biografico dei giuliani, fiumani e dalmati, Edizioni della Laguna, Mariano del Friuli 2009, p. 184.
Umberto Sotto Corona
Pagnacco Federico (a cura di), Volontari delle Giulie e di Dalmazia, Tipografia della Società Editrice Mutilati e Combattenti, Trieste, 1930, p. 356
« Prev
16/17 Next »
Scarica
Scarica questo file (Alpinismo132.pdf)Collina e l’alpinismo ovvero l’alpinismo a Collina[versione 1.3.2 del 7-8-2016]819 Downloads
sei qui