« Prev
8/8 Next

Appedice C - Immagini

Mittergrabern - Gruppo di internati
C.1 - Gruppo d'internati a Mittergrabern
(da ERVINO POCAR, Mio fratello Sofronio, Cassa di Risparmio di Gorizia, Gorizia, 1976, p. 68)
Mittergrabern 29.7.1916 – Gruppo di internati
C.2 - Il plotone 1° della baracca 4: accampamento internati: Mittergrabern 29 luglio 1916; foto dell’ing. Vittorio Privileggi
(Fototeca CMSA Trieste, FG Ritratti 817)
Mittergrabern - Gruppo di internati della baracca numero 4
C.3 - Ricordo di un anno otto mesi e nove giorni di internamento: Mittergrabern baracca n. 4
(Fototeca CMSA Trieste, FG Ritratti 823)
La tomba di Alessandro Tarlao
C.4 - La tomba di Alessandro Tarlao, della moglie Maria Dobrillovich e di Alessandro junior nel cimitero di Grado
Panoramica sull'Albergo San Giacomo
C.5 - Panoramica sull'Albergo San Giacomo
(cartolina spedita nel 1953)
L'Albergo San Giacomo nuovo fiammante
C.6 - L'Albergo San Giacomo nuovo fiammante, ancora privo di insegna luminosa. In primo piano la strada non asfaltata (foto U. Candoni - Gestione A. Tarlao)
Albergo San Giacomo - particolare con vista sul retro
C.7 - Albergo San Giacomo - particolare con vista sul retro
(foto U. Candoni, gestione A. Tarlao, cartolina spedita nel 1950)



Albergo San Giacono - particolare con vista sulla terrazza
C.8 - Albergo San Giacono - particolare
(foto U. Candoni - Gestione A. Tarlao)
Albergo San Giacomo in versione invernale
C.9 - Albergo San Giacomo in versione invernale (cartolina spedita nel 1952)
Albergo San Giacomo - particolare
C.10 - Albergo San Giacomo, particolare



Albergo San Giacomo - vista sul retro e sul parcheggio
C.11 - Albergo San Giacomo con vista sul retro e sul parcheggio (cartolina spedita nel 1952)
La stessa foto compare a pagina 6 del primo numero di Friuli nel Mondo (novembre/dicembre 1952) con questa didascalia: «L'Albergo San Giacomo, in armonioso stile provenzale che arieggia le linee delle antiche case carniche è sorto sopra il vecchio focolare della famiglia di Gino D'Andrea e prende nome dal padre del costruttore e dal Santo Patrono della chiesa del paese. (Foto U. Candoni)»
Albergo San Giacomo - interno
C.12 - Albergo San Giacomo, interno
(foto U. Candoni, gestione A. Tarlao)
Albergo San Giacomo - focolare carnico
C.13 - Albergo San Giacomo, focolare canrico
(cartolina spedita nel 1961)
Albergo San Giacomo - interno
C.14 - Albergo San Giacomo, interno
(cartolina spedita nel 1959)

  1. Nel San Giacomo di Rigolato l’operosità di Alessandro Tarlao. Voleva fare di Parenzo una piccola Abbazia; oggi ha affermato validamente in Carnia la sua intraprendenza d’albergatore, in L’Arena di Pola, 1026 (27 giu. 1956), p. 3

  2. Ibidem

  3. Danila POCHERO, Tra il Talm e il Neval. Una mamma racconta, Centro culturale d’informazione sociale Voce della Montagna, Tarvisio, 2002, p. 31. 

  4. Romano MARCHETTI, Da Maiaso al Golico, dalla Resistenza a Savona. Una vita in viaggio nel '900 italiano, a cura di Laura Matelda PUPPINI, Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione - Kappa Vu, Udine, 2013, p. 233. 

  5. Ivi, pp. 238-239. 

  6. Nel San Giacomo di Rigolato l’operosità..., cit., p. 3. 

  7. Il tutto per merito dell'Associazione Libero Comune di Pola in esilio. Il sito web è raggiungibile all'indirizzo http://arenadipola.com/

  8. Bruno M. SCARAMUZZA , Graisani. Nomi, soprannomi, genealogie gradesi, Edizioni della laguna, Mariano del Friuli, 2001, p. 403. I Tarlao sono una delle più antiche casate graisane – si vedano Ivi, pp. 113-114, 402-404 e Bruno M. SCARAMUZZA, Graisani. Genealogie gradesi e album fotografico, vol. II, Edizioni della laguna, Mariano del Friuli, 2003, p. 147. 

  9. Pietro FRANOLICH, Il diario di Tarlao. Un precursore dello sviluppo turistico, in L'Arena di Pola, 1547 (15 nov. 1966), p. 3. Si veda inoltre l'articolo di Ennio Pasta LUGNAN L'Ausonia di Grado - Società Remiera, in cui è pubblicata una copia del Processo verbale della seduta costitutiva della Società Canottieri "Ausonia" di Grado, tenutasi addì 1 novembre 1909 alle ore 17 . Con riguardo a questo periodo sono state pubblicate alcune fotografie che lo ritraggono. Due, datate 4.9.1912, riportate in Bruno M. SCARAMUZZA, Graisani. Nomi, soprannomi, genealogie gradesi p. 495, lo mostrano in tenuta sportiva della Società Canottieri Ausonia; lo si scorge anche in un'altra foto di gruppo, risalente al 14.8.1912, pubblicata sempre nello stesso volume a p. 496, e, infine, in una foto, risalente al 1910, pubblicata in Bruno M. SCARAMUZZA, Graisani. Genealogie gradesi e album fotografico p. 213, che lo coglie seduto al caffè con tre amici. 

  10. Pietro FRANOLICH, Il diario di Tarlao. Un precursore..., cit., p. 3. 

  11. Ibidem

  12. Una bella foto di gruppo è stata pubblicata in Ervino POCAR, Mio fratello Sofronio, Cassa di Risparmio di Gorizia, Gorizia, 1976, p. 68; dalle altre due, scaricate dal sito della Fototeca dei Civici musei di storia ed arte di Trieste, apprendiamo che, almeno per un periodo, occupava la baracca n. 4. Sul campo di Mittergrabern si rinvia al racconto di Francesco BARONI, Memorie di un internato triestino (due anni a Mittergrabern). Storia di martiri e d’ignorati eroi nella Grande Guerra 1915-1918, Società anonima editrice Dante Alighieri, Milano - Genova - Roma - Napoli, 1939 (che a pagina 79 non manca di elencare Alessandro Tarlao), oltre che ai diari di Sofronio Pocarini e al ricordo di Sandro Rizzatti pubblicati in Ervino POCAR, Mio fratello Sofronio, cit., pp. 34-68, 328. 

  13. L'Arena di Pola pubblicò a puntate l'elenco dei deportati istriani estraendolo da Ettore KERS, I deportati della Venezia Giulia nella Guerra di Liberazione: storia, aneddoti, documenti, R. Caddeo, Milano, 1923; per Alessandro Tarlao si veda «I deportati nel 1915-18», in L’Arena di Pola, n. 2269 (11 dic. 1982), p. 4

  14. Pietro FRANOLICH, Il diario di Tarlao. Un precursore..., cit., p. 3. 

  15. Ibidem

  16. L'elenco degli infoibati parentini pubblicato il 22.3.1950 sul numero 704 de L'Arena di Pola, si compone 65 nominativi: - 44 residenti a Parenzo, - 10 a Torre, - 8 a Villa Nova e - 3 ad Abrega. 

  17. Pietro FRANOLICH, Il diario di Tarlao. Un precursore..., cit., p. 3. 

  18. Nel San Giacomo di Rigolato l’operosità..., cit., p. 3. 

  19. Pietro FRANOLICH, Il diario di Tarlao. Un precursore..., cit., p. 3. 

  20. Dal sito web del Comune di Rigolato. Danila Pochero così li ricorda: «Questi due fratelli avevano l'arte di costruire case dalla struttura un po' particolare, tipo l'albergo S. Giacomo a Rigolato, anche'esso fatto da loro. Si trasferirono da Rigolato a Udine e poi dopo alcuni anni a Sorrento per costruire ville in un appezzamento di una signora di loro conoscenza, facendone un villaggio dal nome Riviera S. Montano. Oggi (gli uomini non ci sono più) la mamma Rina e una figlia, Dorina, sono le custodi di queste ville, acquistate o affittate da signorotti di tutte le nazionalità.», Danila POCHERO, Tra il Talm e il Neval..., cit., p. 53. 

  21. Nel San Giacomo di Rigolato l’operosità..., cit., p. 3. 

  22. Pietro FRANOLICH, Il diario di Tarlao. Un precursore..., cit., p. 3. 

  23. Ibidem

« Prev
8/8 Next
Scarica
Scarica questo file (Tarlao122.pdf)Note su Alessandro Tarlao. Precursore dello sviluppo turistico[1.2.2 del 26.3.2018]129 Downloads
sei qui