« Prev
27/36 Next »

 

25.08.1906 - numero 34

Protesta

«Alcuni muratori ampezzani ci scrivono da Valtrop protestando contro la condotta de' loro compaesani Sburlini in Aussig (Boemia) e ricordano che alcuni anni fa la Società Operaia di M. S. deliberò che tutti coloro che all'estero si sarebbero resi colpevoli del delitto di crumiraggio sarebbero stai inesorabilmente espulsi.

Il muratore Coletti Giuseppe detto Carevel di Forgaria ci scrive da Dortmund protestando perché il suo nome è comparso fra quelli che tradiscono la causa operai in Memel (Vedi N° 31). Dice che da due mesi lavora in Lütgendortmund che è organizzato e che non si è mai sognato di fare il crumiro.
Il suo nome comparve in una corrispondenza firmata colle iniziali S. B. che il Colletti conosce molto bene e sa che è persona seria che non parla a caso. Noi non siamo in grado di controllare immediatamente la verità della sua affermazione. Perciò prendiamo atto della sua protesta e la giriamo al nostro corrispondente S. B. invitandolo a dare quelle spiegazioni che crederà del caso.»

« Prev
27/36 Next »
sei qui