« Prev
18/27 Next »

 

06.09.1902 - numero 18

Ancora i mezzani di carne umana. I protestanti

Vengono pubblicate due lettere di protesta per l'inclusione nella lista dei mezzani di carne umana:

  • del signor Vittorio Diana di Ampezzo-Enemenzo: «...ho sempre fatto di tutto affinché questo crumiraggio cessi, e più di una volta ho anche dovuto sopportare delle ingiurie […] Desidererei ciò sopratutto per iscansare i petegolezzi di certi demagoghi contro il partito socialista, col quale fortemente simpatizzo. Ampezzo-Enemonzo, 18 Agosto 1902»

  • di Luigi Colledani di Clauzetto

ai quali sostanzialmente viene consigliato di rivolgersi alla «Lega de' padroni».

« Prev
18/27 Next »
sei qui