« Prev
12/29 Next »

 

30.05.1903 - numero 11

La Federazione edilizia italiana contro il krumirismo

«Ordine del giorno

Il Comitato centrale della Federazione edilizia, dolorosamente colpito che la mano d'opera italiana (avendo fallito d'efficacia la propaganda fatta l'anno scorso) ancora una volta si frapponga vilmente all'emancipazione dei lavoratori edili tedeschi, nel mentre si propone di riprendere con maggior lena la propaganda iniziata in Friuli, manda agli innumeri ed oscuri eroi della battaglia del lavoro il saluto fraterno ed augurale; addita all'obbrobrio dei compagni federati italiani l'operato triste delle bande friulane, auspicando ardentemente il giorno in cui il lavoratore edile italiano, fatto cosciente, più non abbia ad essere pei fratelli esteri simbolo di viltà e tradimento.
Torino, 12 maggio 1903

Il Comitato Centrale

« Prev
12/29 Next »
sei qui