« Prev
3/29 Next »

 

07.03.1903 - numero 5

In difesa degl'interessi operai

«Come notiamo in altra parte del giornale da vari segni si prevede che la stagione dei lavori che sta per cominciare non trascorrerà così quieta come sarebbe nel desiderio di tutti. In parecchie città gl'imprenditori minacciano rappresaglie contro gli operai organizzati e boicotti in massa. Sappiamo pure che col mezzo dei soliti agenti tentano di acapparrare dei crumiri in Boemia e in Italia.

Perciò pubblichiamo la seguente nota dei capi che negli anni scorsi in Halle, in Wismar, in Kiel, in Königsberg, in Braunschweig e in Potsdam maggiormente si distinsero come arruolatori e conduttori di crumiri, pregando vivamente tutti coloro che si trovano al caso di poterlo fare, e che hanno un po' di coscienza e d'amore all'organizzazione, alla causa operaia e al nostro buon nome all'estero, di tenerci informati sullo loro mosse affinché l'‹Unione muraria› d'accordo colle altre organizzazioni interessate possa prendere le misure opportune onde sventare le loro macchinazioni.

  • Della Martina Pietro di Givigliana.
  • Soravito Daniele di Liaris.
  • Buliani Pietro di Ampezzo.
  • Berton Luigi di Enemonzo.
  • Sticotti Leonardo di Amaro Carnico.
  • Zanier Giovanni di Clansetto (Spilimbergo).
  • Di Sopra Antonio di Rigolato.
  • Cassetti Antonio di Caneva di Tolmezzo.
  • Cacitti Antonio detto Zerin di Caneva di Tolmezzo.
  • Gastaldi Antonio di Flagogna.
  • Chieu Enrico di Pinzano al Tagliamento.

Costoro del tradimento negli scioperi ne hanno fatto una professione, e molti da anni non lavorano che dove gli operai del posto sono in lotta cogl'imprenditori, speculando sulla miseria degli altri, oppure tentano dei ricatti a danno delle casse di resistenza.

Ricordiamoci tutti che sia di fronte ai nostri fratelli e compagni di lavoro che ci ospitano, sia di fronte a noi medesimo, abbiamo il dovere e l'interesse di disperdere questa genia di negrieri che già tanto danno ha recato al nostro nome in questi paesi, e che sono la causa principale dell'antipatia e dell'odio che incontriamo da per tutto sui nostri passi.»

« Prev
3/29 Next »
sei qui