« Prev
36/49 Next »

 

24.09.1904 - numero 18

Pidocchi e cimici

«Crumiri di Bremerhaven – Lehe – Geestemünde.
I crumiri dell'elenco che pubblichiamo oggi sono tutti del comune di Enemonzo e frazioni dipendenti.

Enemonzo

1   Antonipieri Daniele 11 Marmai Giovanni Batta
2 Antonipieri Domenico 12 Maroè Francesco
3 Berton Leonardo 13 Menegon Luigi
4 Caradina Nicolò 14 Micheli Giovanni
5 Chianlon Luigi 15 Palmano Gottardo
6 Duratti Giovanni 16 Palmano Ignazio
7 Fachin Giovanni Batta     17 Palmano Evaristo
8 Gallo Giovanni 18 Simonetti Giov. Batta
9 Gallo Angiolo 19 Toson Giovanni
10 Marmai Osvaldo 10 Zanier Leonardo

Fraz. di Fresis

1   Burba Pietro 6   Fachin Marco
2 Burba Primo 7 Fachin Soldo
3 Chiaruttini Vittorio 8 Stefani Giovanni
4 Chiaruttini Riccardo         9 Stefani Domenico
5 Chiaruttini Soldo 10 Sopracase Eugenio        

Fraz. di Panni

1   Zanier Marco 3   Zanier Giovanni        
2 Zanier Antonio                  

Fraz. di Colza

1   Castellani Zaccaria         3   Castellani Ernesto
2 Castellani Luigi 4 Castellani Silvio        

Fraz. di Macaso

1   Toson Santo

Abbiamo assunte delle informazioni particolari intorno a questi crumiri di Enemonzo, ed abbiamo appreso che i muratori Antonipieri Daniele, il quale è anche proprietario di stabili, e Burba Pietro – tutti e due con figli – da molti anni si recano a lavorare appositamente dove vi è sciopero allo scopo di vendetta conto l'"Unione muraria" (n.d.r.. vendetta? E di che cosa?) come ebbe a dichiarare l'Antonipieri in pubblico durante lo sciopero di Kiel.
Notevole poi il fatto che tutti questi individui prima di recarsi sullo sciopero si trovavano in Dorstfeld ove avevano la cucina sul lavoro, l'orario di 11 ore al giorno e 45 Pf. all'ora di salario, e lavoro per tutta la stagione.
E costoro sono i medesimo che a detta di don Lupi avevano delle "bellissime idee sul contegno che devono tenere gli italiani all'estero per meritarsi la stima dei tedeschi".
Alla larga!

Crumiri di Königsberg.
Ai nomi già pubblicati bisogna aggiungere:

  • Della Pietra Valentino di Valentino - Rigolato Vuezzis
  • Di Sopra Michele di Giov. Batta -            "           "

 

Passaggio di crumiri
La settimana scorsa fu di passaggio a Berlino, reduce da Königsberg il crumiro Leonardo Prodorutti di Amaro in Carnia. Si è lamentato che nelle varie liste pubblicate finora è sempre stata data inesattamente la sua paternità: egli non è Leonardo Prodorutti di Giovan Batta, come fu messa nella prima lista, né di Giuseppe come nella rettifica, sibbene
Leonardo Prodorutti del fu Angiolo
Questa rettifica della rettifica era necessaria perché altrimenti Amaro non avrebbe potuto sapere con certezza quale de' suoi figli l'aveva onorata tanto là sui confini della Russia e forse tributati a qualche omonimo quelle lodi e quegli onori che egli si è meritato lottando per ben cinque mesi in favore de' padroni e contro quegli ingordi di operai che non sono mai contenti del loro stato e che vorrebbero far salire i salari ad altezze favolose.
Con lui viaggiavano il suo conterraneo Giuseppe Simonetti e i due Ortis Domenico e Girolamo e Daniele Peresson di Vito d'Asio.
[…]»

« Prev
36/49 Next »
sei qui