« Prev
6/30 Next »

 

18.02.1905 - numero 2

Pidocchi e cimici

«[...]
Il signor Della Martina Pietro di Giacomo di Givigliana, comune di Rigolato – desidera che si sappia che nel 1899 allo sciopero di Blankenburg non fu egli a truffare la cassa di resistenza di 160 march come è stato pubblicato nel Gründstein e nell'Operaio Italiano, sibbene i suoi due compaesani, Svander Egidio e Gortana Pietro di Pietro, crumiri emeriti che anche quest'anno hanno disonorato in compagnia del Della Martina medesimo il nome italiano a Königsberg i. P.

Così pure il signor Di Sopra Antonio da noi più volte qualificato come il "papà de' crumiri" desidera che sia portato a cognizione di tutti che da cinque o sei anni egli lavora in Austria e non ha più avuto nessuna parte diretta nel crumiraggio italiano in Germania.»

« Prev
6/30 Next »
sei qui