« Prev
19/25 Next »

 

13.07.1907 - numero 28

Rettifica

«Nel N° 26 del nostro giornale in base ad una corrispondenza pervenutaci da Offenburg i.B. pubblicammo i noni de' muratori Blasoni Giovanni, Lenuzza Filippo, Menis Pietro di Osopo nella rubrica ‹Pidocchi e cimici› come traditori di quello sciopero, aggiungendo che l'anno scorso avevano pure tradito a Wittenberge. Ora il presidente della sezione di Offenburg ci scrive che tale notizia non corrisponde interamente a verità, poiché i tre ricordati colleghi hanno lavorato un giorno solo, poi si sono uniti agli altri e partiti al terzo giorno dopo avere aderito all'organizzazione, e che perciò essi non meritano la taccia ignominiosa di crumiri. Così pure nessuno dei tre fu allo sciopero di Wittenberge, poiché i primi due lavorano dal 9 aprile al 20 novembre a Teupitz alle dipendenze dell'imprenditore Lilien, ove furono vittime della rapacità del loro capo Giuseppe Valent della Stazione per la Carnia, poi in Königsberg e in Lyck d'onde si recarono a casa. E quanto al terzo l'anno scorso non fu neppure in Germania.»


« Prev
19/25 Next »
sei qui