« Prev
16/22 Next »

Popolazione

Delle origini di Collina si è ampiamente trattato in altra sede36, e non vale riprendere o ripetere qui i medesimi concetti. Giova solo ricordare che le origini dei due borghi (Collina Grande e Collina Piccola) risalgono all’XI-XII secolo (le prime notizie storiche sono intorno al 1270), e che la popolazione è di schietta origine carnica (nulla a che vedere con i vicini insediamenti germanofoni di Sappada-Bladen e Timau-Tischlbong e, più lontano, Sauris-Zahre).

Si è già rilevato altrove come la popolazione locale si sia evoluta, nel corso dei secoli, con un elevato grado di collimazione37. Ne consegue logicamente che, ai giorni nostri, gli abitanti di Collina sono in misura preponderante i discendenti dei primi coloni o, quanto meno, degli abitanti che vi si trovavano nel XVI secolo. Nel 2000 sono ancora presenti 8 delle 15 famiglie registrate a Collina alla fine del XVI secolo: delle stesse 15 famiglie nel 1900 ne erano ancora presenti ben 11.

In buona misura, i collinotti di oggi sono figli di quelli di ieri, di coloro che generazione dopo generazione costruirono la base toponomastica che andremo ad esaminare in dettaglio. Beninteso, non è certo l’intera toponomastica a datare dalla notte dei tempi, o anche solo da secoli addietro: trattandosi di un processo dinamico, l’evoluzione/involuzione procede senza sosta. e gli ultimi due toponimi a nascere sono di poco posteriore al 1943 l’uno (Ornella), e circa del 1975 l’altro (Canòbio). Non casualmente, si tratta di due antropotoponimi, certo la forma toponomastica a genesi più rapida ma anche la più labile, e talvolta destinata a rapida obsolescenza.

« Prev
16/22 Next »
sei qui