« Prev
6/6 Next

Ringraziamenti

(ovvero quando ringraziare non è solo un dovere, ma anche un piacere).

Senza il fattivo e assiduo contributo di molti, e segnatamente di coloro che seguono in questo elenco, questo lavoro sarebbe stato meno completo e meno interessante, o non sarebbe stato del tutto.

Il primo pensiero va a mio padre, mia prima fonte di informazione, che mai avrebbe immaginato una conclusione come questa. Nel ringraziarlo e ricordarne i cent'anni dalla nascita mi piace pensare che, non senza qualche immancabile critica, avrebbe apprezzato questo lavoro, e forse ne sarebbe stato orgoglioso. Mandi, vòn.

Un particolare e sentito ringraziamento va a Luigino Tamussin (Gjgjìn di Maçócol) e Nelio Toch (Nèlio di Nuži), per le preziosissime e dettagliate informazioni riguardo al territorio e alla sua fruizione, ai dettagli, alla storia e molto, molto altro ancora. Grazie di cóur.

Un grandissimo grazie a Enos Costantini per le spinte, le frenate, le correzioni di rotta, gli indirizzi, i preziosissimi consigli e... molto di più.

Come sempre, un ringraziamento a Gino Del Fabbro per alcune delle immagini d'epoca (a dispetto dello spirito giovane!), copertina compresa.

Né, sebbene obtorto collo (il suo!), posso questa volta omettere dal pubblico ringraziamento mio fratello Giorgio, infaticabile e puntualissimo - e molto, molto più che pignolo! - “ispettore” dei miei lavori, oltre che a sua volta preziosa fonte di informazioni e riferimenti.

E grazie infine ai lettori che pur rilevando inevitabili imprecisioni e inesattezze avranno comunque modo di apprezzare questo lavoro, nella speranza che ciò che esso offre sia più di quanto toglie. Buona lettura.

 

« Prev
6/6 Next
sei qui