« Prev
12/14 Next »

Capitolo X.
Della repubblica, Francesi, necrologia, atti giudiziarii, ed introduzione al Pungolo.

Nell'anno 1804, la popolazione aumentò a 824 anime, anche in quest'epoca prosperoso era lo stato dell'artegiano e del contadino; quelli industriavansi all'estero e questi attendevano con circospezione agl'interessi campestri; florido per conseguenza si poteva appellare lo stato di cui si tratta.

Il governo Francese succeduto alla repubblica nell'anno 1797 soggettò questo popolo a frontare le spese interinali; impose alle diverse circostanze tasse e rigori, ciò non per tanto, dietro reclami esposti al riguardo venne esentuato in parte, eccettuato delle levi militari, delle quali l'imperial governo non ebbe la bonarietà di esimerlo secondo l'uso della detronizzata repubblica.

Non posso far di meno di vergare alla rinfusa una pennata in merito dell'illustrissimo signor Del-Fabbro cavalier Francesco23 generale Austriaco; il quale naque in Forni nei primi anni del diecisettesimo secolo; intrapresa la carriera delle armi, e per l'eroica sua qualità e rare virtù si distinse in diversi fatti d'armi in Ungheria.

Passaremo a far conoscere la necrologia dei trapassati dell'intiera comunità, incominciando dal 1450, a tutto il 1600, conosciuti morti in patria sono, N. 2096, — dal 1600, al 1868 in Luglio, come sopra trapassati N. 4071, — totale delle due epoche trapassati N. 6767.

Atti giudiziarii por contendenze private con eseguimento finale, verificatosi nelle vario epoche N. 411.

Lettore, avrei dovuto rassegnarti più al lungo le sostanze preliminari attenenti ai soggetti del presente scritto di un paese esangue perfettamente di documenti antichi, se l'incendio appicatosi all'archivio municipale il 14 novembre 1846, non avesse con vortice di fiamme nella voragine distrutto la miscellanea amministrativa ed altri scritti, d'altronde, ho cercato d'inserire tutte le nozioni che reca utile conoscersi; e se ben ti ricordi, nelle mie prime pennate, ho detto di nulla omettere, per cui, la mia penna, ancorché debole, pure saprà distinguere il virtuoso dal pertinace, o se non è già noto, almeno si può spiegare anziché tacere particolarità di un paese, che una certa schiettezza valga a guadagnarlo più assai che una simile dissimulazione, trattandosi di una cosa chiara e saputa pubblicamente, il negarla, o al volerla sotto pretesti non verosimili colorire sommamente indispone; quindi con le parole che vado tracciare nel seguente capitolo sono sicuro che qualcheduno dei miei leggitori torgeranno il naso; ma che fà? ognuno è libero di opinar come vuole sempreché si rispetta l'onore, e non s'infrange il divieto delle leggi; dal resto, una persona, che non è lesa di quanto si sta scrivendo in seguito è ben contenta di richiamare alla luce il soggetto dell'altrui obbrobrio, e la lealtà di chi è meritevole.

« Prev
12/14 Next »
Scarica
Scarica questo file (IL PAESE di FORNI-AVOLTRI con la sua miniera di Avanza.pdf)IL PAESE di FORNI-AVOLTRI con la sua miniera di Avanza.pdf[Tip. Fil. G. Zavagna, Cividale, 1868]82 Downloads
sei qui